Licenziamento: legittimo all'esito della prova, anche se il lavoratore è adibito a mansioni superiori

In materia di licenziamento, la Corte di Cassazione ha chiarito che deve considerarsi legittimo il provvedimento espulsivo comminato al lavoratore apprendista a conclusione del periodo di prova.Nello specifico la Suprema Corte, con la Sentenza n. 665 del 16 gennaio 2015, ha precisato che, anche in presenza di mansioni superiori, il licenziamento per mancato superamento del periodo di prova risulterà legittimo a tutti gli effetti. Sarà sufficiente che i motivi addotti non siano legati ad attività specifiche tipiche della mansione superiore.

Condividi questa news