Le regole sul reverse charge: Circolare delle Entrate

Con Circolare 25 maggio 2016, n. 21, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sul nuovo reverse charge per cessioni di tablet pc e laptop (art. 17, comma 6, lett. c), D.P.R. n. 633/1972). In particolare, il documento di prassi chiarisce che:il nuovo reverse charge è applicabile alle cessioni di console da gioco, tablet PC, laptop, nonché per le cessioni di dispositivi a circuito integrato, quali microprocessori e unità centrali di elaborazione, effettuate prima della loro installazione in prodotti destinati al consumatore finale;tale disposizione, che si applica alle cessioni effettuate dal 2 maggio, ha carattere transitorio e si applica fino alle operazioni effettuate al 31 dicembre 2018;anche con riferimento alle nuove fattispecie (console da gioco, tablet PC, laptop), l'inversione contabile è espressamente esclusa nella fase del commercio al dettaglio, anche qualora il cessionario-cliente sia un soggetto passivo IVA;per le operazioni effettuate a decorrere dal 2 maggio 2016 non saranno applicate sanzioni per eventuali violazioni commesse prima dell'emanazione della Circolare in esame.

Condividi questa news