Messaggio di errore

  • Notice: Undefined offset: 0 in include() (linea 23 di /home/impreseud/public_html/sites/all/themes/Ixorateam/templates/node/node--twitter-feed.tpl.php).
  • Notice: Undefined offset: 0 in include() (linea 25 di /home/impreseud/public_html/sites/all/themes/Ixorateam/templates/node/node--twitter-feed.tpl.php).
  • Notice: Undefined offset: 0 in include() (linea 56 di /home/impreseud/public_html/sites/all/themes/Ixorateam/templates/node/node--twitter-feed.tpl.php).

Confermata la condanna per omicidio colposo per la morte di un operaio edile

Con la Sentenza n. 23171 del 1° giugno 2016 la Cassazione conferma la responsabilità del committente, nei lavori edili concessi in appalto, in merito agli obblighi di controllo e intervento, anche se diversamente articolati in base alle dimensioni e alla tipologia del cantiere. L'esonero dalle predette responsabilità è limitato al caso in cui il committente designi formalmente un responsabile dei lavori con compiti di tipo decisionale e nei limiti dell'incarico conferito.Nello specifico, la Suprema Corte conferma la sentenza di condanna per omicidio colposo di un committente per la morte di un operaio, per caduta dall'alto, in quanto, tra l'altro, non erano state predisposte le opere provvisionali nel cantiere.

Condividi questa news